Seleziona una pagina

QUANTI LIBRI AVETE LETTO NEL 2019?

I dati relativi al mercato del libro nel 2019 diffusi dall’ AIE (Associazione Italiana Editori) sono per molti versi incoraggianti: abbiamo letto di più e comprato più libri. Il trend è in crescita e si assesta su un vittorioso incremento del +4,9% rispetto al 2018.
Ma non solo! Siamo il 6° paese per novità pubblicate in un anno: 74.695! significa che ogni giorno escono 204 libri, domeniche incluse, e senza contare le nuove edizioni dei classici e le ristampe.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i dati di questo 2019 da lettori!

Quota 100 anche per i libri!

Ebbene sì! Il 2019 ha segnato la cifra record di 100,1 milioni di libri venduti contro i 96,9 del 2018.
Di questi cento milioni gli ebook sono stati appena 10,1 milioni, con buona pace di chi ha gridato alla morte della carta con la nascita degli e-reader.
I dominatori incontrastati della classifica sono i romanzi: la narrativa, sia italiana che straniera, quest’anno vince, seguita a ruota da bambini e ragazzi (in testa nel 2018) e dalla saggistica.

Ma quali sono gli autori che hanno trainato il mercato dei libri in Italia?

Uno su tutti I leoni di Sicilia, di Stefania Auci, editrice Nord, La versione di Fenoglio di Gianrico Carofiglio, Einaudi, e non poteva mancare Camilleri, che ci ha lasciato il 17 luglio 2019, con Il cuoco dell’Alcyon, sempre Sellerio.
Ma anche Vito Mancuso, con La via della bellezza, e Greta Thunberg, La nostra casa è in fiamme.
Tanti italiani quindi, che hanno contribuito ai numeri in crescita.

Dove comprano i libri gli italiani?

Non li comprano dalla grande distribuzione, questo è assodato. I supermercati hanno da tempo abbandonato lo scaffale dei libri, o, quando ce l’hanno, è un’accozzaglia di edizioni in offerta o dei primi 5 volumi in classifica. Non sono angoli ben curati o particolarmente invoglianti. Diversi è il caso delle Extra coop, che hanno deciso di dedicare parte dell’area commerciale a vere e proprie librerie interne.
Comunque si aggiudicano una fetta di mercato molto piccola, appena il 7,1% (contro il 7% del 2018, il dato più basso in assoluto).
Il 26,7% degli italiani compra dagli store on-line. I pacchi Amazon che vediamo volare di qua e di là consegnati ormai a ogni ora del giorno e della notte non sono tutti libri a quanti pare. Perché il grosso degli acquisti, il 66,2%, viene in fatto in libreria!

Le librerie si salvano?

No. Nonostante le librerie rimangano il canale privilegiato per l’acquisto di libri da parte dei lettori, i dati non sono sufficienti a mantenerle in vita.
Dal 2012 al 2017 (è il dato più aggiornato), hanno chiuso 245 librerie. Quelle a conduzione familiare e quelle indipendenti sono la categoria più a rischio, come è ovvio pensare. Ma mancano due anni di rilevazioni per avere un’idea chiara della situazione libraria italiana.

Quanto leggono gli italiani?

Un lettore o lettrice può essere forte o debole.
In Italia se è forte legge dai una media di 13 libri l’anno e incide sul mercato italiano per il 40% delle vendite.
Il lettore debole legge 2 libri l’anno e incide per il 18% del mercato. I forti sono il 14% dei lettori totali, i deboli il 47%. Significa che leggono in pochi, ma questi ochi leggono davvero tantissimo!
Non sono dati così incoraggianti, possiamo fare di meglio.

E in che formato leggiamo i libri in Italia?

Il formato preferito rimane il cartaceo, che vince su tutto. Ma un dato interessante è l’aumento dell’ascolto di audiolibri e podcast!

Il salto degli audiolibri!

Grande annata degli audiolibri: 4,08 milioni di italiani dichiarano di ascoltare audiolibri e podcast. Il 40% di loro ha un abbonamento a piattaforme come Storytel e Audible, che si stanno adeguando con un ampliamento del catalogo curato e costante (Storytel un po’ di più devo dire).

Perché si ascoltano gli audiolibri?

Perché si può fare mentre facciamo altre cose come guidare, camminare o pulire la casa. Perché non affatica gli occhi e anche perché ci è rimasta quella nostalgia delle Fiabe Sonore e dei Raccontastorie (edicola, attesi con ansia ogni settimana, alzi la mano chi li aveva!).
I podcast poi sono espressione della creatività del mondo editoriale che sforna puntate imperdibili. Come Morgana, i racconti di donne straordinarie di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri, Lingua di Mariachiara Montera, storie sincere e appassionanti di relazioni umane e cucina. Ma ce n’è davvero per tutti i gusti!

I numeri del Mappalibro

Dopo questa sfilza di dati sventoliamo quelli del Mappalibro: il 2019 si è chiuso con 105 libri letti per un totale di 31.472 pagine. Tanti belli, qualcuno bruttino, qualcuno eccezionale.
L’ultimo è stato Fino a quando la mia stella brillerà, di Liliana Segre, il primo Donne che parlano di Miriam Toews. Qual è stato il più bello? Impossibile dirlo…è stato l’anno della scoperta di Margaret Aywood, di biografie di donne straordinarie, come Michelle Obama, ma anche di tante graphic novel.
Il 2020 lo abbiamo inaugurato con L’altra Grace di Margareth Atwood: vediamo come andrà a finire!

 

Pin It on Pinterest